magnetoterapia

La magnetoterapia è l’impiego dei campi magnetici pulsati a bassa frequenza, oppure l’impiego di emissioni elettromagnetiche complesse ad alta frequenza,con finalità di cura medica.

Come funziona

I campi magnetici interagiscono con le cellule favorendo il recupero delle condizioni fisiologiche di equilibrio.
È indicata nei casi in cui è necessario stimolare la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di varia natura.
Produce un’azione antistress, rigenera le cellule lese migliorando la cinetica enzimatica e ripolarizzando le membrane cellulari.
Agendo sui radicali liberi, sugli oligoelementi e sulle sostanze ferromagnetiche dell’ambiente intracellulare risulta essere di importanza fondamentale per l’equilibrio omeostatico della cellula.
La magnetoterapia promuove quindi un’accelerazione di tutti i fenomeni riparatori con netta azione biorigenerante, antinfiammatoria, atiedematosa, antalgica senza effetti collaterali.

In sostanza, la magnetoterapia rappresenta uno strumento terapeutico che esplica un’ azione molto ampia su una pluralità di situazioni para-fisiologiche o francamente patologiche che hanno in comune:

  • il dolore
  • l’infiammazione
  • il deficit funzionale

La magnetoterapia trova applicazione nella patologia ortopedica e reumatologica:

  • nel consolidamento delle fratture e nell’osteoporosi
  • nelle patologie dermatologiche ed angiologiche
  • in tutti casi di infiammazione ed edema
  • nel riequilibrio delle funzione neurovegetative
  • nel recupero di lesioni croniche nel malato oncologico sottoposto a radioterapia
  • nella riabilitazione, con impulsi magnetici controllati
  • della funzione vescicale e sessuale
  • nella prostatectomie radicali
  • nella riabilitazione vescicale

Sperimentata in numerose applicazioni, gradita ai pazienti in quanto non invasiva e di facile applicabilità,viene annoverata tra la terapie fisiche e riabilitative che assumeranno sempre più importanza in medicina e biologica.

APPLICAZIONI

  • Artropatie degenerative (artrosi) ed infiammatorie (artriti,reumatismo articolare acuto,artrite reumatoide)
  • Periartriti (scapolo-omerale),Tendiniti,Epicondiliti
  • Ritardo di consolidamento delle Fratture e loro complicanze (pseudoartrosi)
  • Pesudoartrosi congenita
  • Innesti ossei
  • Artrodesi vertebrali lombari.
  • Osteroporosi
  • Necrosi ossee avascolari.
  • Prevenzione delle infezioni nella protesi díanca
  • Osteotomie femorali
  • Malattie del collageno e delle cartilagini articolari
  • Traumi muscolo-tendinei
  • Nevralgie post-erpetiche
  • Edemi post-traumatici e post-chirurgici
  • Ematomi
  • Edemi da insufficienza venosa periferica
  • Riabilitazione vescicale da prostatectomia e nelle lesioni midollari
  • Recupero di lesioni croniche nel malato oncologico sottoposto a radioterapia
  • Riequilibrio del ritmo sonno-veglia
  • Riequilibrio neurovegetativo nelle manifestazioni psicosomatiche psico-neuroendocrine ed immunologiche
  • Ringiovanimento cutaneo non-ablativo,cellulite

RICHIEDI INFORMAZIONI

Richiedi un consulto gratuito ai nostri MEDICI e FISIOTERAPISTI
al tel. 0543/781550 oppure scrivi a info@fisiomedforli.it

Back to Top