ultrasuono

È una terapia strumentale che utilizza, a scopo curativo, vibrazioni acustiche non udibili ad alta frequenza (superiori a 20 kHz) prodotte da un generatore di vibrazioni elettriche.

Come funziona

Il passaggio del fascio ultrasonico dalla testina ultrasuoni ai vari tessuti biologici è indolore e determina variazioni di pressione che comportano, a seconda della modalità, del dosaggio e della durata dell’applicazione, effetti meccanici, termici, fisico-chimici ed antalgici. Questi effetti provocano a livello tessutale un aumento della microcircolazione, della temperatura, una stimolazione chimica locale e una disgregazione dei legami cellulari delle strutture raggiunte.

Il fascio di ultrasuoni a seconda della frequenza impostata può raggiungere profondità dai 2 cm fino a 5 cm, con conseguente possibilità di modificare il target di trattamento; inoltre le modalità di applicazione possono essere pulsante, continua, a testina mobile o ad immersione, sfruttando le caratteristiche conduttrici dell’acqua.

Gli effetti terapeutici della terapia con ultrasuono sono:

  • effetto antalgico
  • rilassamento dei muscoli contratti
  • azione fibrotica
  • effetto trofico

Quali sono le indicazioni terapeutiche degli ultrasuoni?

Le conseguenze provocate dal passaggio di queste vibrazioni acustiche a livello del tessuto rendono molto efficace l’utilizzo di questa terapia fisica per le seguenti patologie:

  • calcificazioni
  • aderenze e cicatrici
  • strappi e stiramenti muscolari
  • sciatalgie e nevriti in genere
  • periartriti scapolo-omerali
  • tendiniti
  • fascite plantare
  • condropatie
  • artrosi

RICHIEDI INFORMAZIONI

Richiedi un consulto gratuito ai nostri MEDICI e FISIOTERAPISTI
al tel. 0543/781550 oppure scrivi a info@fisiomedforli.it

Back to Top